Il magazine online di slogan

slogan

Editoriale iconaQuesto numero primaverile di WoW! È suddiviso in due parti, praticamente all’opposto l'una dall’altra, per contenuti e “mood”.

La prima è dedicata - con tre articoli - al film La La Land ed alla produzione Hollywoodiana di musical : quel genere cinematografico basato sulla bizzarra premessa che, nel bel mezzo di una conversazione per strada, due innamorati si mettano a cantare, con cori e coreografie di tutti gli altri passanti.
Un film che è un tributo alla "Golden age" di Hollywood ma che - a differenza di essa - non propone una Happy End  ma bensì è intriso di Happy Sad....

Nella seconda parte, viene presentato il libro “Killing me softly” che – pur avendo lo stesso titolo di una canzone “evergreen”, non parla affatto d’amore in quanto l'argomento di cui tratta sono gli UCAV - Unmanned Combact Aerial Vehicle (aereomobili da combattimento senza pilota), tanto per intenderci, i Droni armati.
E lo fa utilizzando - come strumento di storytelling - il racconto dei disastri che il fallimento dello "Human in the loop" ha procurato nel corso degli anni, uccidendo civili inermi: disastri che, in prospettiva, i  LAWS -  Lethal Autonomous Weapons Systems (sistemi d'arma letali autonomi) potrebbero produrre ancor di più in futuro.

La La Land Panavision travestito 01Nessuno aveva mai pensato ad utilizzare un titolo come “La La Land” per un film: un titolo che sembra una filastrocca per bambini o il nome di una confezione di mattoncini LEGO.

Ma La La Land è lungi dall’esserlo! Infatti nei dizionari inglese troviamo che esiste un lemma con questa accezione.

La La Land Tribute 01 bisVari articoli apparsi sui media indicano in 12…15… o 20, i musical e i classic movie citati in La La Land. Ma questo film offre un tributo a molte più pellicole di quanto si possa credere: dai chiari riferimenti ai musical della golden age di Hollywood, a citazioni più velate da cogliere con l'occhio del cinefilo...

La La Land Tribute 01 trisNel "secondo tempo" di questo articolo, nelle citazioni presenti all’interno della sequenza di fantasia del “Sogno di Mia” Damien Chazelle - l'enfant prodige di Hollywood laureato ad Harvard che è vissuto anche a Parigi - si basa sul richiamo irresistibile del suo fiume, la Senna...

A spasso per La La Land 01Grazie al film La La Land, Los Angeles e Hollywood sono ulteriormente diventate dei luoghi cool. Ecco quindi una “visita guidata” ai set all'aperto del film. Ma non si pensi a qualcosa sul genere "Lonely Planet". Oltre a fornire indicazioni per organizzare un tour Wow! racconta alcune "storie" che si celano dietro i luoghi che hanno fatto da sfondo alla storia d'amore fra Mia e Sebastian...

IPrefazione iconan ogni libro il titolo -  anche se inizialmente può risultare oscuro - nel corso della lettura assume una precisa connotazione, sintesi della storia raccontata o dell'argomento trattato.

Perchè allora prendere in prestito: "Killing me softly" (mi sta uccidendo dolcemente), il titolo di una canzone evergreen...?

Numeri precedenti (clicca sulle copertine per leggere)

  • Editoriale
    Autunno 2015 - Google
  • 1 a storia pizza
    Expo 2015 - Le parole del cibo
  • Editoriale Rotore
    Enigma e Betchley Park
  • Copertina Charlie Ebdo
    Speciale "Charlie Ebdo"
  • ghirlanda
    Novembre - Dicembre 2014
  • copertina-giu-ago-14
    Giugno - Agosto 2014
  • copertina-sett-ott-14
    Settembre - Ottobre 2014
  • Natale 2015 Pallina fucsia
    Natale 2015
  • banner agis1