Il magazine online di slogan

slogan

vischio spartito

Gentile lettore,

se sei atterrato su questa landing page vuole dire che hai apprezzato la migrazione di Wow! dal formato PDF alla rete…

La struttura del nostro webzine (come è definita una pubblicazione sul World Wide Web) è rimasta la stessa:

un editoriale (come quello che stai leggendo).

La presentazione di ciascun articolo in home page con una immagine significativa e l’inizio del testo, per capire se il contenuto è di interesse ed un “read more"  (leggi tutto)  per aprirlo in una nuova pagina.

Un sommario generale sulla “spalla” di destra anch’esso da utilizzare per accedere all’articolo di interesse.

E poi i libri suggeriti di WoW! con le indicazioni per poter scaricare gratuitamente il formato PDF; la consultazione dei numeri precedenti del webzine, la registrazione e  la possibilità di scaricare il PDF dell’articolo di interesse.

Insomma, abbiamo cercato di fare del nostro meglio per continuare un rapporto basato sull’interesse reciproco verso le “Words of the World”.

Ovviamente vi sono e vi saranno errori e imprecisioni che saremo ben lieti di correggere, in base ai suggerimenti che ci perverranno (prossimamente sarà creata anche una pagina FaceBook) .

 

Venendo a questo primo numero online in uscita a ridosso delle festività natalizie, abbiamo pensato di riproporre una compilation di Carol natalizie, con qualche notizia curiosa, i testi originali e – soprattutto - una buona traduzione in italiano (come potevamo esimerci, visto che Intercomm è un Language Service Provider) ed in rete si trovano delle versioni incomprensibili prodotte dalle Machine Translation (i traduttori automatici).

Ovviamente le immagini presenti in ciascun articolo sono dei pulsanti con il link a YouTube per ascoltare le migliori interpretazioni della canzone di cui si sta parlando.

Durante la stesura dell'articolo inerente il brano Stille Nacht, Heilige Nacht! è emerso un fatto storico legato a questa canzone: una tregua, a Natale, nata spontaneamente da un sentimento di fratellanza universale.
Un esempio che, se avesse continuato ad allargarsi, avrebbe forse scritto una storia diversa di un conflitto che provocò quasi 9 milioni di morti.

Dal nostro punto di vista la testimonianza che idiomi diversi sono in grado di pronunciare una stessa parola dal valore universale: Pace!

Per concludere, i nostri auguri di un  “Merry Little Christmas” e di uno sfavillante "New Year's Eve”, con una strofa della canzone “The Christmas Song (Chestnuts Roasting on an Open Fire)”

 

ghirlanda dedica

Killing me softly
libro

Killing me softly

Vuoi ricevere WoW?

Numeri precedenti (clicca sulle copertine per leggere)

  • Editoriale
    Autunno 2015 - Google
  • 1 a storia pizza
    Expo 2015 - Le parole del cibo
  • Editoriale Rotore
    Enigma e Betchley Park
  • Copertina Charlie Ebdo
    Speciale "Charlie Ebdo"
  • ghirlanda
    Novembre - Dicembre 2014
  • copertina-giu-ago-14
    Giugno - Agosto 2014
  • copertina-sett-ott-14
    Settembre - Ottobre 2014
  • Natale 2015 Pallina fucsia
    Natale 2015
  • banner agis1