Il magazine online di slogan

slogan

Ha registrato oltre 10 milioni di visualizzazioni il video su YouTube dedicato a Robin Williams, scomparso lo scorso 11 agosto. Il clip raccoglie trailer tratti dai suoi film più famosi: "Hook ","Patch Adams","Good Will Hunting",“Popeye”, “Mrs. Doubtfire”, “Good Morning Vietnam” e "Jumanji”.


La voce fuori campo è il monologo finale tratto da "Jack" pellicola del 1996 diretta da Francis Ford Coppola che racconta di un ragazzo
affetto da una rara disfunzione genetica: invecchia quattro volte più velocemente del normale: a dieci anni Jack ha l'aspetto e l’età
biologica di un quarantenne e vive isolato dal mondo. Mandato a scuola riesce ad integrarsi ed essere accettato. Sette anni dopo, ormai vecchio, Jack leggerà un commiato alla cerimonia di consegna dei diplomi.


[… I don’t have very much time these days, so I’ll make it quick, like my life. You know, as we come to the end of this phase of our life, we find ourselves trying to remember the good times and trying to forget the bad times. And we find ourselves thinking about the future, you start to worry, thinking, ‘What am I going to do? Where am I going to be in 10 years?’ But I say to you, hey, look at me.
Please, don’t worry so much because in the end, none of us have very long on this Earth. Life is fleeting. And if you’re ever distressed, cast your eyes to the summer sky, when the stars are strung across the velvety night. When a shooting star streaks through the blackness, turning night into day, make a wish. Think of me.
Make your life spectacular, I know I did..]

(Non ho molto tempo in questi giorni, quindi farò in fretta, come la mia vita. Sai, quando si arriva alla fine di questa fase della nostra vita, cerchiamo di ricordare i bei tempi e dimenticare i momenti brutti. E ritrovandoci a pensare al futuro cominciamo a preoccuparci e a rimuginare: “Cosa devo fare? chissà dove sarò, da qui a dieci anni?”. Però io vi dico, ecco guardate me. Vi prego, non preoccupatevi tanto, perché a nessuno di noi è dato soggiornare a lungo su questa terra. La vita è fugace e se per caso sarete depressi, alzate lo sguardo al cielo d'estate con le stelle sparpagliate nella notte vellutata. Quando una stella cadente sfreccerà nell'oscurità della notte col suo bagliore, esprimete un desiderio e pensate a me. Fate che la vostra vita sia spettacolare. Io so di averlo fatto).

 


 

robin-williams2Da parte di Wow - gentile lettore – un tributo a questo attore: il brano “Carpe diem” tratto dal film di Peter Weir ”Dead Poets Society “ (L'attimo fuggente - 1989), con la speranza che i nostri figli… i giovani di questo Paese, riescano a "rendere la propria vita straordinaria".

(Il professor Keating avvicinandosi con suoi scolari ad una bacheca che contiene le fotografie di gruppo, dei passati anni scolastici, degli alunni del college)


[..Now, I would like you to step forward over here and peruse some of the faces from the past. You’ve walked past them many times. I don’t think you’ve really looked at them. They’re not that different from you, are they? Same haircuts. Full of hormones, just like you. Invincible, just like you feel. The world is their oyster. They believe they’re destined for great things, just like many of yoknowu, their eyes are full of hope, just like you. Did they wait until it was too late to make from their lives even one iota of what they were capable? Because, you see gentlemen, these boys are now fertilizing daffodils. But if you listen real close, you can hear them whisper their legacy to you. Go on, lean in. Listen, you hear it? Carpe, hear it?
Carpe, carpe diem, seize the day boys, make your lives extraordinary.”

(Adesso avvicinatevi tutti, e guardate questi visi del passato: li avrete visti mille volte, ma non credo che li abbiate mai guardati. Non sono molto diversi da voi, vero? Stesso taglio di capelli... pieni di ormoni come voi... e invincibili, come vi sentite voi... Il mondo è la loro ostrica, pensano di esser destinati a grandi cose come molti di voi. I loro occhi sono pieni di speranza: proprio come i vostri. Avranno atteso finché non è stato troppo tardi per realizzare almeno un briciolo del loro potenziale? Perché vedete, questi ragazzi ora sono concime per i fiori.
Ma se ascoltate con attenzione, li sentirete bisbigliare il loro monito. Coraggio, accostatevi! Ascoltate! Carpe, lo sentite?
Carpe, carpe diem, cogliete l'attimo ragazzi, rendete straordinaria la vostra vita).

Killing me softly
libro

Killing me softly

SPECIALE
LA CRISI COREANA

Hwasong 01

Vuoi ricevere WoW?

Numeri precedenti (clicca sulle copertine per leggere)

  • Editoriale
    Autunno 2015 - Google
  • 1 a storia pizza
    Expo 2015 - Le parole del cibo
  • Editoriale Rotore
    Enigma e Betchley Park
  • Copertina Charlie Ebdo
    Speciale "Charlie Ebdo"
  • ghirlanda
    Novembre - Dicembre 2014
  • copertina-giu-ago-14
    Giugno - Agosto 2014
  • copertina-sett-ott-14
    Settembre - Ottobre 2014
  • Natale 2015 Pallina fucsia
    Natale 2015
  • banner agis1