Il magazine online di slogan

slogan

Editoriale 01Questo numero autunnale di "WoW!" continua il tema sulle parole del cibo e ne propone un nuovo, legato a Google ed ai suoi Doodle.

Poiché ci sono giunte alcune osservazioni che la “Storia della pizza” era un po’ troppo erudita, continuiamo a parlare di pizze in un modo più “leggero”.

L’articolo “Stati Uniti: Il melting pot... delle pizze” è un tour dei vari "Pizza Style" presenti nelle aree geografiche degli USA che furono interessate dalla emigrazione (non soltanto italiana) generando un incredibile arricchimento culinario e sociale. Il tutto "guarnito" dai racconti di quando Frank Sinatra cenava da “Sally’s Apizza”  e Robert Redford era il custode di una pizzeria a Boulder, nel Colorado; lo stesso locale che inventerà la POTUS Pizza, del Presidente Barak Obama

Pizze Mondo 24 bE poi, visto che ci erevamo spostati su un orizzonte più vasto, abbiamo pensato di proporre - parafrasando il titolo di un romanzo di Jules Verne - un “giro del mondo in 80 pizze”.

In realtà sono molte di meno ma abbiamo cercato di proporre gli stili di pizza più impretanti a livello mondiale, con qualche “storia”  connessa, come la creazione della prima pizzeria nella Corea del Nord, voluta dal “Brillante compagno” Kim Jong-un.

Per non essere campanilistici, parliamo delle “Brioche” abbinando la storia di questo dolce al falso storico della frase attribuita a Maria Antonietta, regina di Francia che si è inserito nell’immaginario collettivo della gastronomia francese.

Brioche 4

Passando all’altro tema, poiché il 1 settembre 2015 chiunque abbia aperto la Home Page di Google per effettuare una  ricerca in Internet, ha visto il logo di questa società con una  grafica completamente rinnovata, ci è sembrato minteressante raccontare la storia che sta dietro al nome “Google”.Doodle 22

Mentre veniva scritto “Google si è rifatto il look, anzi "il look di Google si è evoluto" abbiamo visto che potevamo narrare anche la bella storia si cela dietro ai “Doodle”.

I loghi speciali che  appaiono sulla sua homepage in occasione di giorni, anniversari o eventi speciali, per rammentare passaggi storici, così come temi cult e popolari. Ecco quindi “Doodle: lo “scarabocchio” che ci rammenta quello che avvenne … oggi”.

Domani avvenne 00Ma, per chi ha superato gli “anta”, la frase sul "rammentare ciò che avvenne, oggi",  non può non far scattare nella mente il ricordo di quel “Domani avvenne” che era la rubrica principale di “Almanacco del giorno dopo”. Per cui ci è sembrato doveroso omaggiare la trasmissione televisiva di Rai1 che fu antesignana del Doodle di Google.

E’ tutto.

Come sempre abbiamo cercato di realizzare un numero con  temi per tutti i gusti (in fondo "WoW!" è un almanacco), Se ci siamo riusciti sarai solo tu, gentile lettore, a valutarlo.

Buona lettura!

Killing me softly
libro

Killing me softly

Vuoi ricevere WoW?

Numeri precedenti (clicca sulle copertine per leggere)

  • Editoriale
    Autunno 2015 - Google
  • 1 a storia pizza
    Expo 2015 - Le parole del cibo
  • Editoriale Rotore
    Enigma e Betchley Park
  • Copertina Charlie Ebdo
    Speciale "Charlie Ebdo"
  • ghirlanda
    Novembre - Dicembre 2014
  • copertina-giu-ago-14
    Giugno - Agosto 2014
  • copertina-sett-ott-14
    Settembre - Ottobre 2014
  • Natale 2015 Pallina fucsia
    Natale 2015
  • banner agis1